My Beauty Routine – Integratori, skincare corpo, alimentazione e…

Bentornati nel viaggio attraverso la mia beauty routine per l’inverno 2022!

In questa seconda parte della rubrica si parla di tutto, tranne che di skincare per il viso quotidiana, che è già stata affrontata, per il mattino, nella prima parte della rubrica, e nella seconda per la skincare serale.

Il miglior supporto ai trattamenti estetici antiage, tipici della skincare che ci appassiona, arriva non solo dal nutrimento interno, ma anche da altre azioni quotidiane volte a curare il corpo e la mente, per le quali non basta spalmare qualche pozione magica che faccia il lavoro al posto nostro. La Beauty Routine è ogni nostra azione.

Più prosaicamente, in questa beauty routine si parlerà di integratori, di cura del corpo, ma anche di salute mentale e di corretta alimentazione.
Buon proseguimento di lettura!

MY BEAUTY ROUTINE

CURA DEL CORPO

❄ doccia

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

LATTE E LUNA – I saponosi, Wally – sapone arancia, cannella e cacao – acquistato qui

Per la doccia quotidiana, ormai sono anni che ho abbandonato i boccioni di bagnoschiuma liquido per abbracciare il mondo del sapone tradizionale, purché sia fatto bene e senza aggiunte irritanti (mi sono già espressa sul sapone di Aleppo qui)
Per chi ha problemi di secchezza, le saponette migliorano la situazione anche per quanto riguarda il lavaggio delle mani, risultando molto più delicate dei vari saponi liquidi di uso comune.

Dopo aver riciclato il detergente viso solido di Nivea (recensito qui) come saponetta per il corpo, nella mia beauty routine quotidiana è entrato questo bel pezzo di sapone artigianale di Latte e Luna, al profumo – naturale e delicato – di arancia e cannella, che utilizza un mix di olio di palma da coltivazioni sostenibili, olio di cocco, olio d’oliva e olio di ricino saponificati con metodo classico. Fa una schiuma morbida e delicata sulla pelle.
Questa linea di saponi sostiene, tra l’altro, uno splendido progetto di promozione del patrimonio naturalistico del Parco del Circeo dell’Istituto Pangea Onlus, tanto che ogni sapone è dedicato ad uno dei suoi abitanti: Wally, quello che ho scelto io, è dedicato al riccio, illustrato sulla confezione mentre sbuccia l’arancia (e mentirei se dicessi che non ha influito sul mio acquisto).
Tutta la linea ha una formulazione simile, per cui chi preferisse altri aromi ha diverse scelte.

Come si usa il sapone per la doccia?
Con i guanti esfolianti: passando il sapone tra le mani si crea una leggera schiuma che permette di lavare e massaggiare delicatamente tutto il corpo. Il problema è scegliere i migliori.
I guanti più comodi e che creano la migliore schiuma sono, purtroppo, questi in rete di nylon, con il rischio che, deteriorandosi, inizino a rilasciare micro-plastiche nell’acqua – esattamente come gli abiti sintetici in lavatrice. Costano poco e si possono cambiare ai primi segni di usura, nella speranza che si possano effettivamente riciclare nella plastica.
Nella mia ricerca costante di alternative ecologiche, l’unica opzione con cui mi sono trovata decentemente è questo guanto di lino e cotone.

Attenzione che la stessa marca del guanto di lino produce un altro guanto da Hammam, di colore scuro, che è interamente sintetico (negli anni ho avuto anche quello: performa peggio di tutti).
Attenzione su Amazon a quelli che spacciano i propri guanti per bamboo, o altra fibra naturale, e poi si tratta di un misto poliestere.

❄ skincare corpo – idratante

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

LA ROCHE POSAY – Lipikar latte corpoquesto

Si tratta di un acquisto d’emergenza fatto in farmacia durante una piccola vacanza: tra le varie formulazioni che mi sono state proposte, questa era semplicemente la migliore – o la meno peggio – con un ottimo rapporto quantità / qualità / prezzo.
Il boccione da 400 ml con l’erogatore a pressione è comodissimo da tenere in bagno, la formula è a base di burro di karitè (incredibile ma vero) e glicerina, con anche una goccia di niacinamide (vitamina B3).
La quota di ingredienti non dermoaffini è relegata a percentuali inoffensive, direi massimo 3% di paraffina e 1% di silicone, inoltre, trattandosi di un prodotto per pelli sensibili, non contiene profumo né altri ingredienti allergizzanti.
Dopo qualche applicazione la pelle è visibilmente più sana e idratata: personalmente lo utilizzo soprattutto dopo la doccia serale perché non è vero che la consistenza permette di vestirsi immediatamente.

❄ SKINCARE CORPO – ANTICELLULITE

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

LA SAPONARIA – Fitocell Out crema forte – acquistata qui

Si tratta di una crema leggera, perfetta per la beauty routine del mattino in quanto lascia la pelle idratata ma non appiccicosa.
Contiene attivi di base, idratanti e antiossidanti, ma anche funzionali alla protezione e stimolazione del microcircolo, quali caffeina, centella asiatica e olio di cipresso.
Sia chiaro: la cellulite, sia allo stadio iniziale sia, a maggior ragione, a quello avanzato, non migliora con una goccia di crema spalmata in fretta.

Poiché la cellulite coinvolge la struttura del tessuto connettivo ed è sempre provocata da problemi circolatori e infiammatori, bisogna impegnarsi a svolgere ogni giorno, se possibile mattino e sera, qualche minuto di massaggio intenso, dalle caviglie ai fianchi, insistendo poi sulle zone critiche.
Fare attività fisica e curare l’alimentazione in modo da non infiammare l’organismo sono altri fattori fondamentali, ma ne parliamo dopo e, se interessa, potrei imbastire una rubrica in vista dell’estate (pensieri? opinioni?).

Siccome la crema Fitocell Out non sbriciola durante l’applicazione e permette alle mani di scorrere senza tirare troppo la pelle, è perfetta per un buon massaggio e sicuramente dà una buona spinta ai risultati.
Se il massaggio provoca dolore ai polsi o alle braccia, ci si può aiutare con un massaggiatore: io ho sempre due di questi aggeggi a portata di mano – il più delicato tra quelli che ho provato – ma attenzione che i lividi sono dietro l’angolo.
In ogni caso: il massaggio è fondamentale, la crema è solo un supporto.

❄ ATTIVITÀ FISICA

Cyclettequesta

Pedalare non è la mia attività fisica preferita, perché non coinvolge la parte alta del corpo, ma durante l’inverno capitano sempre i giorni in cui piove o fa troppo freddo per dedicarmi al nuoto in mare o alla camminata veloce coi bastoncini (nordic walking), che invece coinvolgono multipli gruppi muscolari.
In ogni caso, si tratta di sport adatti ad allenare il sistema cardiocircolatorio senza traumi alle articolazioni e ai capillari, utili per evitare di restare tutto il giorno a prendere la forma della sedia da scrivania.

Durante il primo lockdown ho quindi deciso di prendere questa cyclette, la più economica tra quelle decenti e richiudibili, prima che fossero introvabili: la utilizzo di sera per almeno 25 minuti, quando la giornata non mi ha permesso di svolgere sport all’aperto e non ho raggiunto nemmeno 11.000 passi sullo smartwatch (soglia che ho deciso io arbitrariamente, semplicemente perché è il 10% in più del minimo raccomandato).
Mentre pedalo guardo un episodio di una serie, così mi diverto e il tempo passa.

Tre volte a settimana sarebbe bene fare anche degli esercizi di resistenza per il tono muscolare, con i pesi o a corpo libero, perché i muscoli sostengono lo scheletro e la circolazione: siccome io non trovo mai il tempo, mi impongo di fare qualche serie sparsa, ogni giorno, nelle pause dalla scrivania.
Non è granché, ma è meglio di niente: il miglior esercizio fisico è sempre quello che si riesce a portare avanti con costanza.

MY BEAUTY ROUTINE

integratori e alimentazione

❄ in tavola

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

I nutrienti di cui il corpo ha bisogno per rigenerare i tessuti, ritardando il nostro deterioramento, si possono ottenere a partire dall’alimentazione: non possiamo pensare di mangiare male, magari troppo o troppo poco, e poi sperare di metterci una pezza con gli integratori.

L’alimentazione di chi è in salute deve prediligere cereali integrali – possibilmente non solo grano – e ruotare intorno alla verdura, variando il più possibile colori e sapori, ma restando all’interno della stagionalità.
Insomma, niente pomodori o melanzane freschi a febbraio.

Questo paragrafo stava diventando una rubrica nella rubrica: l’elenco della spesa di stagione, consigli su come scegliere e cucinare le verdure, l’effettivo impatto ambientale dei trasporti del cibo, la reale utilità nutrizionale dei prodotti esotici…
Ho quindi dovuto tagliare, ma ne avrei abbastanza per fare una rubrica spin-off sulla beauty routine a tavola, sempre con un occhio fisso alla scienza: interessa? Opinioni?

❄ beauty routine integratori – MULTIVITAMINICO

  • Equilibra – Multivitamine e mineraliquesto, ma ruotando spesso le diverse marche

L’integratore multivitaminico e multiminerale serve a coprire la dose giornaliera minima di tutti i micronutrienti essenziali, la cui carenza può manifestarsi anche con peggioramenti della salute di pelle e capelli.

Per quanto sarebbe sempre meglio ricavarli da un’alimentazione varia ed equilibrata, la dose di micronutrienti fornita da questi integratori è la più bassa possibile, la minima indispensabile ad evitare il peggio, restando quindi molto lontana dai limiti massimi di assunzione.
In pratica, si tratta di una piccola tranquillità in più con cui affrontare l’alimentazione, che difficilmente coprirà ogni giorno tutto il fabbisogno di tutti i nutrienti in maniera equilibrata, non fosse altro che con la cottura, spesso, facciamo più danni che altro.

❄ beauty routine integratori – omega 3

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

  • ENERZONA – Omega 3 RX – acquistati qui, ruotando spesso i marchi di qualità maggiore (comparati qui e qui)

L’utilità degli omega 3 per la pelle è stata già affrontata anni fa in questa rubrica – ancora attuale – e chi legge questo blog da tempo sa che, per me, gli Omega 3 sono un impegno quotidiano, 365 giorni all’anno.
Riassumendo, la nostra alimentazione è eccessivamente sbilanciata verso gli Omega 6 a scapito degli Omega 3, mentre queste due tipologie di acidi grassi necessitano di un equilibrio preciso, non solo per la prevenzione di malattie più serie, ma anche per la salute della pelle.

Un’integrazione di almeno 400 mg al giorno di EPA (acido eicosapentaeinoico) permette di ricevere un’azione:
– antiossidante e antinfiammatoria, utile sia a livello antiage sia per chi soffre di impurità di tipo acneico
– protettiva contro i danni solari, in quanto secondo uno studio svolto dall’Università di Manchester gli omega 3 aumentano la soglia di eritema, e addirittura diminuiscono l’incidenza di cancro cutaneo fotoindotto – ma questo non vuol dire che si possa prolungare l’esposizione solare;
– protettiva contro il fotoinvecchiamento, poichè l’EPA blocca gli enzimi indotti dalle radiazioni UVA, responsabili della distruzione del collagene (Journal of Lipidic Research, 2005).

Poiché gli omega 3 fluidificano il sangue, si tratta di un’integrazione da assumere con cautela solo in caso di soggetti con patologie che coinvolgono un rischio concreto di emorragie.

Gli omega 3 possono anche essere potenziati con l’alimentazione, mettendo frequentemente in tavola tanto pesce azzurro, preferibilmente di piccola taglia (come sardine, acciughe, aringhe e sgombri).

❄ beauty routine integratori – vitamina C

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

BENESSENCE – vitamina C in polvere, barattolo da 500 g – acquistato qui

La vitamina C è solitamente associata alle integrazioni invernali per il suo ruolo di booster del sistema immunitario, ma pochi si ricordano che questa molecola è fondamentale per la produzione del collagene con cui l’organismo ricostruisce il tessuto connettivo, anche a livello cutaneo.
Quanto invece agli integratori di collagene, se ne è già parlato qui.

Dovendomi sottoporre a breve ad un piccolo intervento chirurgico per l’asportazione di un neo sospetto, questa integrazione mi sarà d’aiuto anche per favorire la corretta cicatrizzazione e il rimarginamento della ferita.
Non ci sono veri e propri limiti all’assunzione di questa vitamina, che viene tranquillamente escreta con le urine, essendo idrosolubile, nel caso in cui l’organismo ne ricevesse più di quella che è in grado di utilizzare, ma come dose di mantenimento 1-2 grammi sono più che sufficienti.

Ho scelto la polvere sfusa, in modo da poter assumere questa vitamina in purezza, senza accumulare altri riempitivi ed eccipienti tipici delle pastiglie, ma segnalo che il dosatore enorme di questo integratore non è affatto comodo: consiglio di sostituirlo con i cucchiaini da cucina americani (tipo questi), perché il più piccolo (1/8 TSP) contiene circa 0,5 grammi di polvere di vitamina C e rende molto semplice il dosaggio dell’integratore.

In alternativa, esistono sia le capsule a rilascio prolungato che io ho spesso utilizzato, sia le pastiglie effervescenti, che spesso si trovano anche al supermercato, oppure le compresse classiche, a volte arricchite da altri antiossidanti vegetali.

❄ beauty routine – Tè verde

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

Il tè verde possiede la meritata fama di tisana antiossidante e protettiva per la salute, grazie al suo contenuto di polifenoli e catechine, preservate attraverso il metodo di lavorazione più delicato rispetto agli altri tè: qui le foglie sono sottoposte solo ad un breve trattamento al vapore.
Le catechine sono in grado di proteggere le cellule dall’invecchiamento e dallo stress ossidativo, mantengono le arterie elastiche e possiedono una buona attività antinfiammatoria.
Una tazza di tè verde a colazione, e una subito dopo pranzo, sono da tempo il mio caffè, e poi d’inverno fa particolarmente piacere avere una cosa calda da bere.

Attenzione: il tè verde non si prepara con l’acqua bollente. Per una buona infusione sono sufficienti 70-80 C°, così si evita di cuocere le povere foglioline.
Sia al supermercato sia online sono presenti ottime scelte, anche economiche, di tè verde biologico, ma per chi non ama il suo gusto amarognolo ed erbaceo, esiste anche questo già aromatizzato al limone oppure al gelsomino, il mio preferito.

❄ beauty routine – tisana alla menta

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

  • Tisana alla menta dolce (var. mentha viridis)questa

Durante i pomeriggi al computer preferisco evitare il tè per non stimolare ulteriormente l’organismo, in vista di una buona nottata di sonno, ma non per questo rinuncio a bere qualcosa di caldo.
In particolare, già anni fa avevamo parlato della menta (nella varietà mentha viridis o mentha spicata), che un piccolo studio del 2007 in Phytotherapy Research associava alla possibilità di trattamento dei casi di sindrome dell’ovaio policistico e conseguente iperandroginia e irsutismo.
Semplificando molto: troppi ormoni maschili e troppi peli? La tisana di mentha viridis mostrava di abbassare i livelli di testosterone libero, stimolando al contempo gli estrogeni, già dopo i primi 5 giorni.
Nel 2010, sempre in Phytotherapy Research, gli effetti anti-androgeni sono stati confermati con un’assunzione di 30 giorni, ma per vedere riscontri sull’irsutismo gli stessi studiosi fanno presente che sarebbe stato necessario proseguire molto più a lungo.

A livello personale posso dire che la mia sindrome dell’ovaio policistico si è risolta, con stupore della ginecologa che ha chiesto a me come fosse possibile (boh!), e, pur non potendo con certezza attribuire i miei risultati ad una tisana, per quanto tutti gli anni ne abbia fatto uso continuativo per la maggior parte dei mesi, continuo ad utilizzarla con affetto.
Tra l’altro è una menta molto delicata, dolce e assolutamente non pungente, al contrario della menta piperita: è davvero gradevole anche se non facesse nulla di nulla.

❄ beauty routine integratori – vitamina D3

Ho già parlato dell’integrazione della vitamina D nell’apposita rubrica, in considerazione di una carenza generale che tocca l’80% degli italiani.
La vitamina D viene sintetizzata nella pelle  attraverso l’esposizione ai raggi UVB, mentre le fonti alimentari sono poche, sporadiche e insufficienti per le dosi necessarie.
Semplificando, per averne a sufficienza sarebbe necessario stare al sole per circa 20 minuti ogni giorno, senza protezione, cosa che non farei neppure in estate.
La stretta correlazione tra la vitamina D e l’esposizione alla luce fa comprendere facilmente come mai in nord Europa sia obbligatorio aggiungerla a cibi confezionati di largo consumo per arginare il deficit dilagante.

Anche per chi d’estate si espone al sole regolarmente, l’inverno è il momento opportuno per integrare la vitamina D, che non dura nell’organismo così a lungo (la sua emivita è di 24 ore, motivo per cui sono da preferire integrazioni giornaliere alle bombe mensili).

Non ci sono grandi differenze tra i vari integratori di vitamina D3 (da non confondere con la D2, che non è immediatamente biodisponibile).
Io sto utilizzando questo della LongLife da 2000 UI in perle di olio d’oliva, ma esistono anche le compresse vegan masticabili di cui ho già parlato in passato, oppure ancora le gocce, con cui è facilissimo personalizzare un dosaggio inferiore.
La dose da me utilizzata durante questo inverno (2000 UI = 50 mcg) è un buon mantenimento quotidiano per evitare carenze, proteggere la salute e sopperire alla totale assenza di esposizione al sole: tuttavia, in situazioni di carenza grave e prolungata, queste dosi non bastano e solo i medici possono somministrare quantitativi anche cento volte superiori per riportare la situazione alla normalità.

MY BEAUTY ROUTINE

SALUTE COGNITIVA

beauty-routine-migliori-prodotti-integratori-alimentazione-skincare-corpo-cellulite-inverno-2022-dorothy-iloveremunni

  • MEDITAZIONE MINDFULNESS

Questo tipo di meditazione consapevole è uno strumento della Terapia Cognitivo-Comportamentale, molto utilizzato per trattare stati di ansia e depressione, ma ne possono beneficiare tutti.
Riduce lo stress, insegna a controllare le proprie emozioni, migliorando memoria e concentrazione. A livello cognitivo, migliora e sviluppa più collegamenti neuronali, con effetti positivi anche sulla flessibilità cognitiva.

Per chi volesse provare anche solo 10 minuti al giorno, segnalo che su YouTube sono disponibili gratuitamente tante meditazioni mindfulness guidate, tra cui, in italiano, quelle messe a disposizione dalla dott.ssa Altiero, e dal dott. Gamba.
Le prime volte è un disastro totale: la mente si distrae, ad un certo punto si viene presi dal fastidio di “perdere tempo”, una cosa al limite del tragicomico.
In quei casi, ricordo che sono solo dieci minuti e cerco di concentrarmi solo sull’esercizio.
Personalmente preferisco dedicarmi alla mindfulness al mattino, per affrontare la giornata con più calma e concentrazione, mentre di sera finirei per addormentarmi.

❄❄❄

Al prossimo articolo della rubrica, alla scoperta della Skincare routine della sera!
È sempre un piacere per me leggere suggerimenti e commenti di lettori e lettrici, quindi fammi sapere con un commento qual è la tua skincare routine e se hai mai usato qualcuno di questi prodotti.

Grazie per aver letto fin qui! Ricorda di iscriverti alla Newsletter per ricevere ogni settimana sulla tua mail gli aggiornamenti del blog.

Dorothy Danielle 🌺

Desideri una skincare routine personalizzata? SOS SKINCARE – Consulenza Cosmetica personale

15 pensieri su “My Beauty Routine – Integratori, skincare corpo, alimentazione e…

  1. Cristiana says:

    E’ sempre bellissimo leggerti. Quando trovo l’email reminder dei post la conservo per trovare quei 5 minuti di pace per poter leggere e appuntare tutti i tuoi suggerimenti.

    • Dorothy says:

      Grazie mille Cristiana!
      Per me è un onore che mi dedichiate il vostro tempo e sono felice se qualche suggerimento potrà essere utile!
      A presto
      Dorothy

  2. Alessia says:

    Cara Dorothy, non ho ancora letto l’articolo, ma non posso che esprimere grande felicità per aver visto che sei tornata sul blog!!! Ti sembrerà stupido ma mi ero preoccupata.. Proprio ora ho consultato per l’ennesima volta la tua guida ai solari 2018 per fare un acquisto e ho pensato di fare un salto qui..per me sei davvero un punto di riferimento anche lavorativamente parlando, e sono felicissima che tu stia bene e di averti ritrovata. Un bacione!! Stasera mi gusto tutto con calma!

    • Dorothy says:

      Cara Alessia, grazie mille per questo splendido commento pieno di affetto, che ricambio di cuore!
      Sono felicissima di ritrovare tante lettrici storiche e anche tante persone nuove, è un orgoglio e un onore per me.
      Non sono stati anni facili, ma la gioia di poter tornare è davvero tanta!
      Un bacione enorme anche a te!
      A presto
      Dorothy

  3. Marcella says:

    Meravigliosa anche questa parte sul benessere del corpo e della mente. A me interessa tutto, e quindi gradirei, magari una tantum, un articolo sull’alimentazione o sul fitness. In particolare mi piacerebbe imparare a capire cosa vuol dire “buona saponetta” perchè mi piacerebbe passare, anche per il corpo, al sapone solido. Per le mani non l’ho mai abbandonato, acquisto sapone biologico ma non so fino a che punto possa essere valido per altro. Eliminare bagnoschiuma significa eliminare plastica e anche spendere meno. A proposito di plastica mi ha colpito il fatto che lavando indumenti sintetici, tipo quelli sportivi, possa rilasciare microplastica nelle acque. Dobbiamo stare attenti a tutto!
    P.S. Riprenderai le consulenze per la skincare?

    • Dorothy says:

      Grazie mille per l’apprezzamento Marcella, mi fa tanto piacere!
      Per buona saponetta intendo quelle formulate con metodo classico: oli vegetali e soda caustica, senza aiutini da parte di tensioattivi sintetici. Mi segno da fare un articolo su come riconoscerle guardando l’INCI, è davvero facile.
      Il problema delle dispersione di microplastiche durante il lavaggio degli indumenti sintetici – penso soprattutto ai maglioni invernali, che oggi raramente sono 100% lana, e ai tessuti morbidi tipo le felpature, che perdono tanti pelucchi – è davvero difficile da arginare, per questo almeno per i guanti da doccia cercavo un’alternativa in fibre naturali.
      Le consulenze torneranno subito dopo il mio piccolo intervento, manderò un avviso via mail, sarebbe un onore ritrovarti anche lì!
      A presto!
      Dorothy

      • Marcella says:

        Grazie! Molto volentieri leggerò l’articolo sulle saponette e impareró a leggere gli INCI.
        Io non porto felpe e maglioni sintetici, ma in compenso ho tanto abbigliamento sportivo sia mio che di mio marito che viene lavato molto frequentemente. I
        In bocca al lupo per l’intervento!
        Non vedo l’ora di riprendere le consulenze. Quanto mi sono mancate…

        • Dorothy says:

          Viva il lupo, ne ho proprio bisogno.
          Per le consulenze, non vedo l’ora anche io, mi siete mancate tantissimo! Devo giusto rimettere in sesto i miei archivi, organizzarmi, e ci siamo.
          Un abbraccio
          Dorothy

  4. Gaia says:

    Ciao Dorothy, bell’articolo! Ti leggo volentieri se decidi di sviluppare la rubrica Beauty Routne e alimentazione :).

    A presto
    Gaia

    • Anna says:

      Sono così felice di tornare a leggerti, comunque sarei molto interessata alla Beauty Routine a tavola . Articolo interessantissimo, torno a prendere appunti come facevo un tempo .

  5. Sonia says:

    Essendo tutto fuorché noiosi, i tuoi articoli si leggono con piacere e tutto d’un fiato. Personalmente li concludo e rimango in attesa dei successivi. Se fossero una serie su Netflix me li sparerei uno via l’altro per intenderci 🙂
    Una rubrica in vista dell’estate sarebbe più che gradita. E confermo che il tuo approccio a 360 gradi offre tanti spunti per migliorare e prendersi cura di sè in maniera più corretta e consapevole.

    • Dorothy says:

      Grazie mille Sonia, è davvero un onore ricevere un riscontro così gentile!
      Mi segno un voto per la rubrica e ti ringrazio ancora!
      A presto,
      Dorothy

  6. Laura says:

    Cara Dorothy, articolo per nulla lungo e tanto meno noioso, anzi! La nostra salute è frutto di un “lavoro” che richiede tempo, disciplina, dedizione e anche un bricciolo di fortuna. I tuoi consigli sono sempre interessanti e, leggendo la composizione del multivitaminico ho scoperto che in quello che assumo io manca lo iodio. Acc……nti non ci avevo fatto caso, morale: mi hai aiutata anche oggi! Grazie.

    • Dorothy says:

      Ciao Laura, grazie di cuore per il riscontro!
      Concordo pienamente sulla gran fortuna necessaria per la salute, aggiungerei che dedizione e disciplina le vanno certamente a braccetto e, direi, quasi la attraggono.
      Felicissima di poter essere d’aiuto, anche solo un pochino.
      Un abbraccio!
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.