fior-di.linfa-viso-mary-rose-opinioni-recensioni-inci-ingredienti

MARY ROSE – Fior di Linfa viso Oro Verde – opinione e INCI

Fior di linfa viso oro verde mary rose – caratteristiche

  • Cos’è – siero bifasico a base vegetale
  • Cosa promette – azione liftante, detox e anti-rilassamento, per correggere e prevenire rughe e cedimenti strutturali, effetto immediatamente visibile e che non svanisce dopo la detersione.
  • Prezzo / quantità – 12 euro per 10 ml / 44 euro per 50 ml
  • Dove si acquista – io l’ho conosciuto qui
  • OpinioneBocciato

Analisi inci / ingredienti

inci-fior-di-linfa-viso-ingredienti-opinione-recensione-mary-rose-oro-verde

La formula del Fior di Linfa viso è bifasica: la quota oleosa e la quota acquosa non sono tenute insieme da alcun tipo di emulsionante, pertanto si presentano separate nella boccetta, che necessita di essere agitata prima di poter prelevare il contenuto.

Gli ingredienti principali della quota acquosa del Fior di Linfa viso Oro Verde sono, ça va sans dire, acqua e alcool, quest’ultimo probabilmente di origine vegetale e non denaturato, ma preponderante in formula, al punto da essere il secondo ingrediente più abbondante di tutta la lista INCI, senza tenere conto che alcuni estratti vegetali successivi potrebbero essere estrazioni alcooliche e contribuire ulteriormente ad aumentarne il contenuto.

Una quantità così elevata di alcool permette all’azienda produttrice, Mary Rose, di non dover inserire un sistema conservante complicato nella quota acquosa del Fior di Linfa Oro Verde: l’azione battericida dell’alcool etilico e l’azione batteriostatica di una puntina di acido salicilico sono più che sufficienti.
La quota oleosa, poiché resta separata dall’acqua, si mantiene benissimo per almeno 12 mesi (questo il PAO, la scadenza, del Fior di Linfa una volta aperto) grazie agli antiossidanti naturali degli oli e degli estratti liposolubili, che impediscono l’irrancidimento, e alla protezione fornita dalla boccetta di vetro scuro.

Conclusa l’analisi più “tecnica” dell’INCI del Fior di Linfa Oro Verde, che personalmente ritengo sia anche la parte più interessante e positiva, bisogna purtroppo affrontare le dolenti note e parlare di cosa possono fare i suoi ingredienti sulla pelle.

L’alcool possiede una spiccata azione disidratante, dovuta alla sua capacità di denaturare le proteine cutanee, creando danni ossidativi continui e andando così, sul lungo periodo, sia ad intaccare l’integrità della barriera idro-lipidica cutanea, che pertanto mantiene meno idratazione e non protegge più con efficacia la pelle dalle aggressioni esterne, sia ad accelerare il processo di invecchiamento.
Trattandosi di un potente solvente, l’alcool può inoltre favorire la penetrazione nella cute di molecole ossidanti, allergizzanti o batteri.

La quota oleosa del Fior di Linfa viso Oro Verde è costituita principalmente da olio di oliva (Olea Europaea fuit oil), che sicuramente contrasta l’azione disseccante dell’alcool grazie alle sue proprietà emollienti e antiossidanti ed è anche un eccellente solvente per l’estrazione di fitocomposti vegetali dalle piante non oleaginose, tipo l’arnica.

Tuttavia, l’olio d’oliva è costituito fino all’80% di acido oleico, di cui non bisogna preoccuparsi se non quando viene utilizzato in grandi quantità (o addirittura in purezza), in quanto contribuisce all’azione solvente del prodotto sull’integrità della barriera cutanea, il cui unico beneficio è la maggiore penetrazione degli attivi, posto che si tratti di molecole che vogliamo arrivino in profondità.
Nell’articolo Anti-Inflammatory and Skin Barrier Repair Effects of Topical Application of Some Plant Oils, pubblicato nel 2017 sull’International Journal of Molecular Science, gli autori chiaramente riportano, da studi precedenti, che (e qui traduco letteralmente) “l’acido oleico è dannoso per la funzionalità della barriera cutanea. L’acido oleico causa il deterioramento della barriera ed infine induce l’insorgenza di dermatiti ove venga applicato con continuità“.

Ora, per non generare inutili allarmismi: applicare olio di oliva NON equivale ad applicare acido oleico puro sulla pelle. Peraltro, nella formula del Fior di Linfa, l’olio di oliva è un componente che potrà arrivare forse al 30%, quindi l’acido oleico sarà presente al massimo per il 24% del prodotto finito (80% del 30%), che comunque non è poco, ma sarebbe perfettamente tollerabile in un prodotto analcolico.

Bisogna guardare a questo dato con la consapevolezza di applicare contemporaneamente una massiccia dose di alcool, di cui abbiamo già elencato le problematiche.
A mia personale opinione, la bocciatura era già inevitabile dopo i primi due ingredienti, ma evidentemente la mia recensione poteva ancora peggiorare.

L’olio di semi di girasole (Heliantus Annuus seed oil), presente in minima quota, costituisce invece un’ottima fonte di acido linoleico e di vitamina E, dalle proprietà riparatrici e antiossidanti.

Il resto dell’INCI del Fior di Linfa Oro Verde viso è sostanzialmente la lista degli estratti vegetali utilizzati come attivi nel fitocomplesso a marchio registrato Fior di Linfa® (caso mai ne restassimo così folgorati da farci venire voglia di copiarlo):

  • ortica (Urtica Dioica), calmante e antiossidante;
  • arnica (Arnica Montana), decongestionante e lenitiva;
  • menta (Mentha Piperita), antiossidante e antibatterica;
  • bardana (Arctium Lappa), anti impurità e disarrossante;
  • malva (Malva Sylvestris), estremamente lenitiva;
  • parietaria (Parietaria Officinalis), il cui polline scatena una delle allergie più diffuse, mentre le foglie sono utilizzate da secoli in erboristeria, esercitando sulla pelle proprietà antiossidanti e riparatrici.

È un vero peccato che una selezione erboristica così interessante, peraltro accuratamente rivolta ad evitare l’insorgere degli stati infiammatori che stanno spesso alla base dei processi enzimatici tipici dell’invecchiamento, sia proposta in un brodo alcolico che senza dubbio aumenterà la sensibilità della pelle.

Gli ultimi ingredienti del Fior di Linfa Oro Verde sono l’acido salicilico, utilizzato a bassa percentuale come batteriostatico, e il mentolo, monoterpene dell’olio essenziale di menta piperita, con proprietà decongestionanti e antisettiche.

La presenza di profumo aggiunto è opzionale, in quanto è sempre disponibile (e spesso di maggior successo) la versione del Fior di Linfa Oro Verde senza profumazione.

– Leggi anche: SIERO VISO: A COSA SERVE DAVVERO? QUALE SCEGLIERE? – 

  • A chi lo consiglio?

Francamente a nessuno.

recensione – come si usa

fior-di-linfa-viso-oro-verde-recensioni-opinioni-inci

Siccome Fior di Linfa viso Oro Verde è un cosmetico di successo che viene venduto senza grandi modifiche da diversi decenni, non potevo esimermi dal fare almeno un tentativo pratico, per quanto l’INCI mi urlasse di desistere, e mi sono procurata un flaconcino da 10 ml, senza profumo.
L’odore è quello dei macerati vegetali: erbaceo ed alcolico.
Il prodotto, una volta agitato, si presenta come nella pipetta in foto: fortemente acquoso, con una quota oleosa marginale.

L’applicazione deve essere rapida (perché il liquido tende a separarsi con una velocità che nemmeno un gatto davanti ad uno spruzzo d’acqua), e deve essere fatta con il metodo della Compattazione®, una serie di movimenti di massaggio su cui l’azienda ha applicato il marchio registrato (sic!).

Caso mai qualcuno stesse utilizzando questo trattamento, il mio consiglio è di pensarlo come un siero che apre le porte d’ingresso della barriera cutanea.
Per evitare che tali porte restino aperte e per evitare che questa apertura cagioni più danni che benefici, è fondamentale che dopo il Fior di Linfa venga applicata una crema dermoaffine, con ingredienti ricostituenti, tipo ceramidi, fosfolipidi e oli ad alto contenuto di acido linoleico, che contribuisce a riparare l’epidermide e la barriera idro-lipidica.
In questo modo si contrasta subito il danno provocato dall’abbondante alcool.

Se invece il prodotto non vi piace e siete alla ricerca di un modo per riciclarlo senza buttare i soldi spesi, faccio sommessamente notare che la formula del Fior di Linfa viso è IDENTICA a quella della lozione anticaduta per capelli (questa qui), che costa quasi venti euro in più per la stessa quantità di prodotto.
D’altronde, il fitocomplesso Fior di Linfa® nasce come prodotto ad uso tricologico, quindi rivolto ai prodotti per il cuoio capelluto, dove lo trovo effettivamente più sensato.

opinione conclusiva

fior-di.linfa-viso-mary-rose-opinioni-recensioni-inci-ingredienti

Di tutto il mondo Fior di Linfa, credo che meriti la nostra attenzione il metodo della Compattazione®: non che sia più efficace rispetto ad altri massaggi, ma, come tutte le manipolazioni, serve ad obbligarci a dedicare il giusto tempo all’applicazione della skincare e soprattutto al rilassamento manuale della muscolatura tesa.
Eccolo qui sotto, direttamente dal canale YouTube dell’azienda Mary Rose, che produce il Fior di Linfa viso Oro Verde.

Ecco, se doveste portarvi via un solo arricchimento da questa recensione, credo dovrebbe essere questo: provate il metodo della Compattazione® con i prodotti che già state utilizzando nella vostra skincare e fatemi sapere nei commenti qui sotto se un piccolo massaggio in più vi sarà d’aiuto.

Con tutto il rispetto dovuto ai pregiati estratti vegetali utilizzati nella formula del trattamento Fior di Linfa, che richiedono mesi di lavoro certosino per la produzione agricola biologica e per la successiva lavorazione dei macerati, non sono questi a dare “effetti immediati”, come decanta l’azienda e molte recensioni.
Se già dai primi giorni di utilizzo del Fior di Linfa viso qualcuno nota un viso più disteso, certamente è opera del massaggio e dell’effetto disidratante dell’alcool, che tira la pelle in superficie, senza però produrre reali risultati sui cedimenti strutturali dovuti alla perdita di collagene ed elastina.

D’altronde, questo trattamento non contiene attivi che possano far tornare indietro il tempo (solo i retinoidi possono), e non esiste alcun attivo cosmetico che abbia effetti antiage in due giorni.

Tuttavia, sarebbe interessante veder utilizzare il fitocomplesso Fior di Linfa® in cosmetici lenitivi e preventivi contro l’invecchiamento cutaneo che siano formulati senza alcool (o quasi), mettendo al servizio della tradizione erboristica le moderne tecnologie.
Spero sinceramente che Mary Rose valuti la produzione di prodotti “oro verde” differenti, perché gli attivi hanno proprietà lenitive e antiossidanti che meritano di essere tramandate, ma il veicolo è ormai superato.

  • Rispetta il claim dell’azienda? Premesso che “azione detox” non ha alcun significato scientifico per prodotti ad uso topico, l’eventuale azione liftante e anti-rilassamento del prodotto, a maggior ragione per la velocità di efficacia, NON è strutturale ma solo estetica o comunque dovuta al rilassamento della muscolatura del viso in soggetti che non praticavano alcun massaggio prima della Compattazione.
    Ritengo che un claim più appropriato per gli attivi Fior di Linfa sarebbe la loro azione preventiva sull’invecchiamento, e soprattutto la loro azione antinfiammatoria, posto ovviamente la riformulazione del prodotto.
  • Ecosostenibile / dermocompatibile? La formula di Fior di Linfa viso è ecosostenibile, ma non dermoaffine.
  • Certificato ecobio / cosmetico biologico? Non certificato, ma la formula è effettivamente ecobio.
  • Vegan? Si, certificato Vegan OK
  • PAO da consumare entro 12 MESI dall’apertura
  • Per cute sensibile? Assolutamente no, contiene molto alcool ed esclusivamente estratti vegetali, peraltro tra i più allergizzanti.

Grazie per aver letto fin qui! Ricorda di iscriverti alla Newsletter per ricevere ogni settimana sulla tua mail gli aggiornamenti del blog.

Dorothy Danielle 🌺

Desideri una skincare routine personalizzata? SOS SKINCARE – Consulenza Cosmetica personale

7 pensieri su “MARY ROSE – Fior di Linfa viso Oro Verde – opinione e INCI

  1. Nika says:

    Salve Dorothy, io ho provato questo metodo della compattazione ma mi irrita terribilmente il viso. In questo caso dovrei solo pressare la crema viso ? Grazie mille e buona domenica

  2. Paola B. says:

    Grazie Dorothy, apprezzo molto le tue indicazioni superpartes accurate, accessibili a chiunque, semplici ma non per questo superficiali e utilissime per orientarsi con consapevolezza nel mare magnum dei prodotti cosmetici. Nel caso specifico, pur nella mia ignoranza, avevo guardato questo prodotto con un certo sospetto principalmente per il costo (eh sì, sono un po’ corta di braccino) e per l’alcool così in alto nell’INCI. Questa mia sensazione, confermata nel dettaglio dalla tua competente analisi, conferma la mia idea generale che spesso dietro ai prodotti carissimi non c’è poi tutta questa sostanza o, meglio, che spesso è possibile trovare la stessa funzionalità a prezzi decisamente più abbordabili (penso ad esempio ai prodotti di The Ordinary, di Facetheory- perfetti per me perché quasi tutti disponibili nella versione senza profumo- o di Fitocose che sono fra i miei preferiti e “collaudati”). Interessante il video che spiega il massaggio di “compattazione” (per altro molto simile a quello che faccio io del tutto “istintivamente” mattina e sera) che rimane a mio modesto parere la cosa migliore del prodotto.

    • Dorothy says:

      Ciao Paola,
      grazie mille a te per aver apprezzato l’articolo!
      Ti confermo che il prezzo dei cosmetici vuol dire poco e niente in termini di funzionalità, spesso a far lievitare i costi può essere la manodopera, il tempo di lavorazione, le certificazioni, la fonte delle materie prime, oltre che semplicemente una scelta di posizionamento del mercato.
      A presto!
      Dorothy

  3. Giovanna says:

    Mi unisco ai complimenti relativi all’accuratezza delle spiegazioni e all’analisi dettagliata dell’inci. Sarei davvero curiosa di conoscere la tua opinione riguardo ai prodotti Cerave. Leggo commenti entusiasti relativi a questi prodotti che sono, oltretutto, economici., ma mi chiedo se sono davvero buoni. Rinnovo il mio bentornata!

    • Dorothy says:

      Grazie mille Giovanna, mi segno la tua richiesta nel mio quadernetto da cui prendo le idee per gli articoli, sicuramente anche i prodotti CeraVe arriveranno!

  4. MARIA LUISA says:

    Sono semplicemente estasiata dall’accuratezza delle spiegazioni. Non vedo l’ora di leggere altre mail che ci spieghino esattamente cosa stiamo usando. Tantissimi complimenti e grazie di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.